Secondo l'art. 100 della Costituzione italiana, il controllo della Corte dei conti sugli atti del Governo è:
successivo e di legittimità
successivo e di merito
preventivo e di legittimità
preventivo e di merito