La Costituzione italiana afferma che il Governo può sostituirsi agli organi delle Regioni, tra l'altro:
in caso di mancato rispetto della normativa comunitaria
in caso di prolungata e pregiudizievole inattività di tali organi
in caso di decadenza o dimissioni di tutti i componenti di tali organi
per ragioni di opportunità politica