Dada voleva:
realizzare la forma ideale dell’espressione artistica
riunire elementi culturali eterogenei
creare un’anti-arte
rinnovare i valori borghesi