Red Faction Guerrilla Re-Mars-tered

L’originale Red Faction Guerrilla, rilasciato nell’ormai lontano 2009, non ha mai ottenuto la giusta attenzione probabilmente a causa della spietata concorrenza subita da titoli come InFamous e Prototype usciti nello stesso periodo. Riuscirà questa Remastered a mettere in risalto le reali qualità del gioco?

Il primo gioco della serie Red Faction non aveva eguali nelle sue meccaniche di distruzione ambientale e lo sviluppatore Volition continuò a spingersi sempre più oltre il limite fino a quando la serie non raggiunse il picco con Red Faction Guerrilla. THQ Nordic ha deciso quindi di dare una seconda opportunità a questo titolo dandogli la possibilità di mostrare la sua magia ad un pubblico più ampio. La nuove versione di Red Faction Guerrilla, chiamata Re-Mars-tered, porta tutta la sua azione frenetica e distruttiva sulle console di nuova generazione e PC.

Red Faction Guerrilla è ambientato 50 anni dopo il primo episodio della serie. Nei panni di Alec Manson ci ritroveremo su Marte coinvolti in una guerra al fianco dei ribelli in lotta contro la Earth Defence Force per la riconquista del pianeta rosso.Da qui inizia la nostra folle avventura e possiamo liberamente dedicarci allo smantellamento di Marte. Il gioco offre una vasta area open world quasi completamente interagibile dove la parola d’ordine è una soltanto: distruzione! 

Purtroppo, per quanto la fase distruttiva di Red Faction Guerrilla sia decisamente molto dettagliata e divertente, rimane l’unico aspetto positivo della nostra esperienza. I problemi tecnici legati alle limitazioni delle console di vecchia generazione si sentono abbastanza e a parte una completa rinfrescata al comparto grafico, non ci sono state altre migliorie dal punto di vista tecnico. La visuale in terza persona, stranamente adottata dopo gli ottimi risultati ottenuti con la visuale in prima persona dei precedenti capitoli, risulta instabile e spesso la nostra visuale sarà coperta da oggetti presenti sulla mappa di gioco, come ad esempio un masso o un edificio, rendendo difficile evitare i proiettili dei nemici. Il sistema di progressione compensa in parte questi problemi, dandoci accesso ad un arsenale di armi sempre più potenti ed una serie di accessori, tra cui un jectpack, che ci faciliteranno la fuga nelle situazioni più pericolose.

Di sicuro il tempo non è stato clemente con Red Faction Guerilla ma tutto sommato, nonostante i difetti, rimane un gioco ancora molto divertente anche nel 2018. Graficamente poi non c’è nulla di cui lamentarsi. Il nuovo sistema di illuminazione aggiunge profondità agli ambienti di Marte e contribuisce a dare al gioco un aspetto più definito e moderno. Ci sono chiaramente dei difetti dovuti allo sviluppo su hardware decisamente meno potente di oggi ma Red Faction Guerilla Re-Mars-tered può a prima vista facilmente venire considerato un progetto di ultima generazione.

 

VOTO
6.50
GIUDIZIO

Red Faction Re-Mars-tered riporta alla luce un ottimo progetto che, al momento dell’uscita ufficiale, è stato immeritatamente oscurato da una spietata concorrenza. Con questa versione rimasterizzata THQ Nordic ci offre un divertente passatempo che, nonostante la grafica in 4K, è arrivato forse un pò troppo tardi per essere apprezzato come dovrebbe.