MXGP PRO

Milestone si presenta puntuale con la versione aggiornata del gioco di Motocross più spettacolare dei sempre: MXGP PRO. Questa volta la software house italiana ha decisamente superato se stessa, puntando ad una maturità tutta nuova: nuovo motore grafico, nuovo gameplay, nuove acrobazie e un forte approccio alla community. Vediamo insieme se questo impegno ha davvero portato i frutti desiderati.

Tutti in sella

Avviato il gioco ci troveremo davanti un ventaglio di scelte non molto diversificato. Potremo scegliere tra partecipare a un singolo premio oppure affrontare il campionato, il tutto selezionando la difficolta’ normale oppure Extreme. Sono presenti inoltre modalita’ di corsa a tempo, ma quello che abbiamo trovato molto interessante e’ l’introduzione del multiplayer competitivo. Possiamo infatti sfidare altri giocatori in gare online, aggiungendo cosi’ quel tocco di divertimento che forse mancava nelle precedenti edizioni. In aggiunta alle varie modalita’ di gioco potremo ovviamente sbizzarrirci tra le impostazioni, quali ad esempio quelle relative alla fisica durante il gioco, decidere se svolgere o meno le sessioni di qualifica, ecc.

Manco a dirlo, il gioco presenta il piu’ aggiornato roster di piste, piloti e motociclette, incluse le nuove categorie. Insomma, decisamente un ricco aggiornamento rispetto alle precedenti edizioni.

Dirty races

Ma lasciando per un attimo il paragone con gli episodi precedenti, parliamo adesso di MXGP PRO, e del suo gameplay nudo e crudo. L’esperienza adrenalinica c’è tutta! Fango ovunque, velocità sensazionale e le più belle acrobazie di sempre. Lo stile di guida di ogni giocatore può essere regolato tramite una serie di impostazioni che vanno dall’arcade puro al quasi simulatore di guida (alzi la mano chi lo vorrebbe in VR!). A livello arcade avremo il puro divertimento a portata di mano, solo velocità ed acrobazie. Man mano che ci si muove invece verso una fisica più realistica allora tutto cambia: bisogna stare attenti alle manovre e alle scelte di guida, tenendo sempre in considerazione ogni movimento.

Ma parliamoci chiaro...chi è che in un gioco di cross non vede l’ora di spiccare il balzo alla prima cunetta e mettere la moto di traverso in aria? Bene, avrete di che godere allora! Le acrobazie sono parte integrante del gioco così come lo scrub che si esegue tramite l'uso di entrambi gli stick analogici del gamepad. Ma anche qui bisogna stare attenti, saltare è bello ma subito prima di una curva potrebbe essere davvero pericoloso!

Infine, l’immancabile customizzazione delle motociclette. Se siete degli smarmittoni appasionati di meccanica allora qui avrete proprio pane per i vostri denti. Il gioco, insomma, è davvero completo, si gioca con piacevolezza, un gameplay che si adatta alle proprie esigenze e un livello di dettaglio molto più in alto di quanto già visto nelle precedenti edizioni. Ben fatto Milestone. Anche se...

Tecnicamente

Nonostante l’entusiasmo da appassionato di giochi di corse, devo dire che forse MXGP PRO non è uno di quei giochi in cui poter apprezzare i dettagli. L’Unreal Engine fa di certo la sua bella figura, seppur portandosi dietro qualche bug e mancanza di ottimizzazione. La cosa peggiore però è la mancanza di varietà tra i tracciati. Ok, è un gioco di motocross, si corre sullo sterrato...ma sembra risultare sempre lo stesso sterrato, e sulle console di ultima generazione, abituati a giochi simili che invece curano i dettagli in modo maniacale, questa cosa ha un certo peso. Pesanti sono anche le animazioni, nel senso che spesso risultano “legnose” e si crea un certo distacco tra la motocicletta ed il tracciato, come se fossero su piani separati.
Buoni invece gli effetti sonori e le musiche, seppur niente di eccezionale o riguardevole.
 

VOTO
7.80
GIUDIZIO

MXGP PRO è in definitiva un buon gioco, da giocare a mente serena magari online con qualche amico senza avere aspettative troppo alte. Questo non vuol dire che non sia divertente, anzi tutt'altro, solo che forse non è esattamente al passo coi tempi.

Consigliato per gli appassionati del genere.