44. Sicurezza informatica


Connettersi ad altri computer all'interno di una LAN (casalinga o aziendale) per condividere un documento, navigare sulla rete alla ricerca dell'offerta del mutuo più conveniente o dell'ultima versione di un software da scaricare, ricevere una comunicazione nella propria casella di posta elettronica sono ormai diventate azioni comuni grazie all'utilizzo sempre più crescente del PC sia in casa propria che sul posto di lavoro.

 

D'altra parte, al di là degli innegabili vantaggi che l'era telematica ha apportato alle nostre abitudini di vita e lavorative, esistono anche altri aspetti da considerare ed, in particolar modo, quelli legati all'esistenza di una serie di "rischi" che possono derivare dall'espletamento di una tra le tante attività precedentemente citate a titolo soltanto esemplificativo.

 

Le fonti di questi rischi potenziali possono essere veramente molteplici: dai virus informatici, ormai creati in quantità industriali, al codice alterato scaricato da qualche sito "corrotto" fino ad arrivare, nel peggiore dei casi, all’intromissione nel nostro sistema di un hacker o peggio all'azione distruttiva di qualche cracker.

 

Indubbiamente non è facile rendersi conto della complessità e della vastità della problematica oggi comunemente nota con il nome di Sicurezza informatica, ma è evidente che quest'ultima non può più essere né trascurata né sottovalutata da parte di chi usa un PC per un scopo non soltanto ludico.

Cercheremo di illustrare i pericoli insiti in tale attività e le possibili armi di difesa.