29. Versione e licenza del software

Generalmente accanto al nome dell’applicativo si trovano spesso dei numeri esempio Adobe Photoshop 7.0. Questi numeri indicano la versione del programma. Chiaramente a numero maggiore corrisponde una versione più recente di quel programma.
 
Spesso sarà capitato di notare durante l’installazione di un programma, la richiesta di accettazione della cosiddetta licenza d'uso o EULA (End User License Agreement). Essa rappresenta un contratto con la casa produttrice del prodotto che stabilisce le nostre possibilità di uso. Generalmente la non accettazione della licenza interrompe l’installazione e dunque l’impossibilità a poter utilizzare il software.
 
In base a questa licenza, i programmi sono definiti shareware quando è possibile averli gratis ma generalmente hanno delle funzioni disabilitate. Dunque non funzionano completamente.
Sono in pratica dei programmi “a prova”. Visionandoli l’utente può decidere in un secondo momento se acquistarli o no.
 
Vi sono i programmi demo che non sono interi ma solo una parte che permettono all’utente di visionare il prodotto ed eventualmente acquistarlo. È il caso ad esempio di un videogames del quale viene generalmente fornito un solo livello tra i tanti presenti.
 
Vi sono inoltre le versioni trial, completamente funzionanti ma che scadono dopo un certo periodo.
Accanto a questi vi sono inoltre dei programmi completamente gratuiti. Questi vengono definiti freeware.

Ma, indipendentemente dal tipo di versione occorre sempre leggere attentamente la licenza d’uso del prodotto che stabilisce le regole e le condizioni nell’uso del software.