27. Il modem

 

Il MODEM (MODulatore DEModulatore) è una periferica di Input e Output, che consente di trasmettere dati da un computer tramite una linea telefonica standard. Poiché i computer sono digitali, ovvero utilizzano segnali elettrici discreti che rappresentano in numeri binari 1 e 0, mentre le linee telefoniche sono analogiche, ovvero trasportano un segnale variabile, la funzione associata al modem è quella di convertire i segnali digitali in analogici e viceversa. In pratica, il dispositivo accetta in entrata una serie di bit seriali (il segnale digitale) e li trasforma in un’onda portante modulata (segnale analogico); grazie a questa trasformazione il segnale può viaggiare sulla normale linea telefonica. In ricezione un dispositivo analogo ottiene l’effetto inverso, ossia ricava dal segnale analogico trasmesso la sua componente digitale. 

La velocità di trasmissione di un modem si misura in baud che rappresenta il numero massimo di variazioni del segnale in un secondo.

Ad esempio un modem che ha una uscita di 8 bits e opera con un baud di 2400 trasmette alla velocità di 8x2400=19200 bps (bits per secondo) corrispondenti a circa 2,4 KB per secondo. 

A secondo della connessione vi sono vari tipi di modem che lavorano con diverse velocità essi sono: 

  • Modem PSTN (Public Switched Telephone Network), indica una normale linea telefonica a 33Kbps o 56Kbps. Questi modem hanno come standard di connessione il protocollo V.90 o V.92.;
  • Modem ISDN (Integrated Services Digital Network), che utilizza una doppia linea telefonica raddoppiando la velocità di trasmissione corrispondente a 128 Kbps;
  • Modem ADSL (Asymmetric Digital Subscriber Line) che utilizza una nuova tecnologia con la quale è possibile contemporaneamente avere la trasmissione di dati, fonia, audio e immagini digitali e una trasmissione elevata di 640 Mbps. Il termine “asimmetrica” sta ad indicare che la velocità di ricezione (downstream) è molto più elevata di quella di trasmissione (upstream).
  • Modem GPRS (General Packet Radio Service) e UMTS (Universal Mobile Telecommunications System) integrati nei telefoni cellulari di nuova generazione che consentono di accedere dal telefonino ad internet ad alta velocità e di usufruire della videotelefonia. I costi sono molto elevati rispetto alla connessione adsl\isdn\analogica. Il GPRS si attesta su una velocità media di 30-70/Kbps, mentre l’UMTS si attesta intorno ai 300 Kbps.Dal 2004 sono presenti in Italia l'UMTS 2 e l'UMTS 2+ (si legge "2 plus"), due estensioni del protocollo UMTS, che funzionano sulle attuali reti UMTS e raggiungono velocità rispettivamente di 1.8 e 3 Mbps.

Il termine modem ADSL indica l'apparecchio che effettua la connessione ad internet tramite la linea telefonica. Esso fornisce la connessione ad almeno un computer tramite un cavo di rete o porta USB. Il router invece è un apparecchio che permette di collegare simultaneamente più computer. Ciò può avvenire anche senza fili (connessione wireless).

Con il termine Download si indica l’operazione mediante la quale si trasferiscono dati da un computer remoto presente sulla rete al proprio computer e con Upload invece si indica l’operazione inversa. Downstream e Upstream indicano rispettivamente la velocità dell’esecuzione di tali operazioni.