11. Tipi di computer (parte 3)

Altro aspetto importante della tecnologia informatica è la miniaturizzazione dell’hardware alla quale si è assistito dalla nascita dei primi elaboratori fino ad oggi. I calcolatori a valvole degli anni ‘40, che non avevano neppure un decimo della potenza di un piccolo PC odierno, occupavano un’intera stanza; oggi lo spazio occupato da un PC è molto meno di mezza scrivania. La crescente miniaturizzazione dei dispositivi ha consentito di ridurre molto i componenti di un sistema: il computer è così diventato portatile.

Il portatile è un computer il cui spazio occupato è all’incirca quello di un grosso block notes, dal peso non superiore a quello di un libro di medie dimensioni ma con la particolarità di avere una batteria interna che gli consente di lavorare in modo autonomo, senza necessità di allacciarsi alla rete elettrica. Naturalmente questo accumulatore ha una durata limitata, il cui periodo di tempo è determinato, più che dall'accumulatore stesso, dai risparmi di consumo che circuiti del pc consentono.

 

Un PC portatile si distingue a sua volta in: 

 

Laptop: è un computer portatile caratterizzato principalmente dalla riduzione del peso e delle dimensioni, atto ad essere trasportato con facilità. Infine un cenno alle possibilità di espansione. Di solito, i laptop sono inoltre alimentati da una batteria ricaricabile (al litio, nei modelli più recenti) che ne permette l'utilizzo dove non è possibile usare altre fonti elettriche. Il suo costo relativamente elevato è determinato dai componenti elettronici che lo compongono: essi, anche se identici a quelli di un PC, sono miniaturizzati e ottimizzati per un minore consumo di energia.

 

Tablet PC (PC tavoletta): computer portatile che grazie alla presenza di un digitalizzatore (digitizer, in inglese) permette all'utente di scrivere a mano sullo schermo attraverso particolari penne o tramite le dita. L’utente può in pratica usare una speciale penna (detta “stilo”) e utilizzare il computer senza dover usare una tastiera od un mouse. Il Tablet PC è di fatto un normale portatile con capacità di input superiori.

 

 

Notebook: ancora più piccolo del Laptop è costituito da un’unica struttura dal peso di pochi kg. Come dice il nome, questi computer hanno la stessa grandezza di un blocco note 21 x 30 cm circa. Alcuni modelli sono privi del disk drive per dischetti, e lo scambio di dati con un altro computer può essere effettuato esclusivamente tramite cavo.

 

 

Palmtop: con le stesse funzioni del Notebook - ma di dimensioni ancora più ridotte, tali da poter essere sostenuto con una mano sola. Non bisogna confondere il palmtop con le agende o le calcolatrici tascabili. Sia le prime che le seconde possono, in alcuni casi, scambiare dati con un personal, ma non sono dotati né di sistema operativo né di programmi standard. Il palmtop è un computer a tutti gli effetti.

 

 

Pen PC o penbook è un notebook senza tastiera. E' dotato di speciali programmi che ne permettono l'uso grazie ad un apposito stilo (speciale penna). La penna non è utilizzata solamente per impartire comandi ai programmi, a somiglianza di quanto si può fare con il mouse dei desktop, ma anche per inserire dati. Sullo schermo del penbook si può scrivere, esattamente come su un foglio di carta, ed il computer interpreta la scrittura e la converte in caratteri di testo come se fossero digitati con la tastiera. Ad esempio, la correzione e la modifica del testo già inserito avviene con modalità molto innovative e molto simili al comportamento istintivo dell'utilizzatore. Se una parola deve essere cancellata, basta tracciarvi sopra una croce con la penna. Per inserire una parola od un carattere, basta tracciare una barra nel punto esatto. Per cambiare "male" in "mele" si deve tracciare una croce sulla "a" e quindi scrivervi sopra la "e".

 

Oltre ai dispositivi sopra elencati, veri e propri pc, nella classe dei portatili citiamo i seguenti dispositivi:

 

PDA (Personal Digital Assistant): generazione di computer tascabili o quasi, usabili con penna elettronica e in grado di comunicare voce, dati e immagini attraverso la rete telefonica via cavo o etere, la posta elettronica e il fax. In genere, la caratteristica principale di questi sistemi, oltre alla portabilità, è la perfetta compatibilità con i PC “classici”, per cui è possibile utilizzare le stesse applicazioni, operare negli stessi ambienti di sviluppo, scambiare dati e informazioni.

 

 

Smartphone è un dispositivo portatile che abbina funzionalità di gestione di dati personali e di telefono. Può derivare dall'evoluzione di un PDA a cui si aggiungono funzioni (non sempre tutte) di telefono (per questo detti anche PDA-Phones) o, viceversa, di un telefono mobile a cui si aggiungono funzioni di PDA. La caratteristica più interessante degli smartphone è la possibilità di installarvi altri programmi applicativi, che aggiungono nuove funzionalità.

 

 

Lettore multimediale caratterizzato solitamente da un'elevata capacità di memoria e quindi comprendente un disco rigido o memoria flash che permette di vedere video e film di vari formati (AVI,MPEG...), ascoltare la musica in mp3 o WMA o altri formati.Solitamente, nei lettori di fascia superiore, vengono integrate altre funzioni come: registratore vocale, radio FM, registratore da tv o da lettore DVD, visualizzatore di immagini, visualizzatore di file di testo (txt e USB OTG), slot per inserimento di schede di memoria opzionali cui è possibile utilizzare le stesse applicazioni, operare negli stessi ambienti di sviluppo, scambiare dati e informazioni