06. Il computer nella società attuale

 

Per operare agevolmente nel mondo attuale bisogna possedere almeno una conoscenza di base della struttura e del funzionamento di un personal computer, sapere cosa sono le reti informatiche, avere un’idea di come queste tecnologie influenzano la società e la vita di tutti i giorni. Bisogna inoltre essere a conoscenza dei principali criteri ergonomici da adottare quando si usa il computer ed essere anche consapevoli delle questioni riguardanti la sicurezza dei dati e gli aspetti legali relativi al loro uso.

Il computer può potenzialmente svolgere qualsiasi funzione, anche se tutto alla fine viene ricondotto a calcoli binari. Le applicazioni della tecnologia informatica sono molteplici, e sicuramente siamo ancora agli albori di un'epoca ricca di novità e stupefacenti progressi. L'impiego dei personal computer si riscontra in qualsiasi ambito della vita quotidiana: domestico, lavorativo, ludico, culturale e comunicativo. Per mezzo del computer è possibile gestire rubriche e bilanci, scrivere libri, automatizzare le procedure d'ufficio, giocare e fare tantissime altre cose.

Le caratteristiche più evidenti della società attuale sono la complessità e la multimedialità. I mezzi di comunicazione tradizionali interagiscono e sono utilizzati in modo trasversale, ed i mezzi tecnici permettono lo sviluppo di queste modalità comunicative. Il computer è a pieno titolo uno strumento multimediale, e il suo funzionamento dipende dalla notevole presenza di programmi con i quali si impartiscono comandi.

L'avvento di Internet ha valorizzato ancora di più l'importanza del computer per comunicare a livello capillare: da ogni casa ci si può collegare con il resto del mondo per scambiare messaggi, effettuare ricerche o ricevere servizi; espressioni come Home Banking (banca da casa), con il quale vengono indicate le operazioni bancarie eseguite da un cliente on-line, ad esempio, sono ormai entrate nell'uso comune.

Anche la cultura e la scienza beneficiano degli apporti delle tecnologie informatiche: nel campo della Medicina sono stati notevolmente perfezionati l'analisi e il monitoraggio, e si sono aperte nuove prospettive per la diagnosi e la cura di alcune patologie.

Il mondo dell'istruzione, poi, beneficia della disponibilità in rete di smisurati archivi ed immense biblioteche, ed è ormai una realtà la Formazione a Distanza (FaD), o Formazione On Line (FOL), grazie alla quale interi corsi possono essere frequentati collegandosi ad Internet in momenti prescelti. Fra l’altro sono già presenti diverse facoltà universitarie che permettono di frequentare un corso di studi on-line.

Il problema della sicurezza dei dati non può essere sottovalutato dagli utenti informatici. I computer divengono sempre più potenti, ma l'affidabilità non è mai assoluta. Si pone, quindi, il problema della sicurezza dei dati, della loro tutela e della loro conservazione. Non è indifferente, infatti, il rischio di deterioramento dei supporti di memorizzazione, ma anche di intromissioni indebite negli archivi informatici e di violazioni della privacy o il fenomeno dei virus, che si introducono clandestinamente nei computer, minacciando la sicurezza dei dati. Altra minaccia per la sicurezza dei dati può essere rappresentata dall'accesso di estranei nel nostro sistema. Potrebbero leggere documenti personali, copiare dati riservati, o rovinare, a volte anche per errore, file importanti. Altri rischi sono legati alla cancellazione accidentale dei dati, a causa, ad esempio, di interruzioni di alimentazione o sbalzi di tensione oppure il disco rigido può subire dei danni a causa degli sbalzi di tensione.

Anche le opere dell’ingegno, espressioni di cultura (libri, musiche, film, software...), sono oggetto di tutela della legge sul diritto d'autore. Ciò comporta che il creatore, o chi detiene tale diritto, può beneficiare di una ricompensa per il loro utilizzo. Nel caso dei software, gli utenti hanno l'obbligo di “ricompensare” il produttore dei programmi. L'autore può, inoltre, stabilire il modo e i limiti di utilizzazione. Se l'utente contravviene a tali indicazioni può essere perseguito a norma di legge.

La tutela del copyright si estende fino a ricomprendere i programmi shareware e freeware, dettando norme specifiche a seconda della tipologia di software. I software shareware sono disponibili a chiunque voglia acquisirli, ma gli autori richiedono un contributo. I software freeware (software + free, software libero, gratuito) sono programmi realizzati e distribuiti da privati o piccole società, attraverso Internet o in CD-ROM allegati a pubblicazioni. I programmi sono pienamente funzionanti e non è necessario pagare nulla.

Anche il problema della tutela della privacy è estremamente attuale in ambito informatico, e riguarda il trattamento dei dati personali forniti sia in occasione dell’acquisto di attrezzature, che nelle comunicazioni on line. Spesso, infatti, per accedere a servizi è richiesta la comunicazione dei propri dati personali. L'utente può rifiutare di fornirli, ma spesso, se non si rendono disponibili almeno i dati essenziali, l'accesso ai servizi viene negato. Anche in materia informatica e in Internet gli utenti e i fornitori di servizi sono tenuti ad uniformarsi a quanto disposto dalla legge. In Italia, la normativa sulla tutela della privacy è contenuta nella legge 675/96 sul trattamento dei dati personali. È utile ricordare che ogni utente che fornisca i propri dati, può avvalersi del diritto di conoscere l’uso che verrà fatto di tali informazioni, e di opporsi, per motivi legittimi.