05. Descrivere le caratteristiche di una immagine digitale

Descrivere le caratteristiche di una immagine digitale

La fotografia digitale è un processo tramite cui viene catturata un’immagine statica, proiettata su un dispositivo chiamato sensore, attraverso un sistema di lenti ottiche. Successivamente l’immagine viene convertita in digitale dal processore fotografico che la memorizza sui più comuni sistemi di memorizzazione.

La fotografia digitale è un processo tramite cui viene catturata un’immagine statica, proiettata su un dispositivo chiamato sensore, attraverso un sistema di lenti ottiche. Successivamente l’immagine viene convertita in digitale dal processore fotografico che la memorizza sui più comuni sistemi di memorizzazione.
Attualmente vengono impiegate due tipi di tecnologie per le fotocamere digitali:

  • CCD (Charge Coupled Device)
  • CMOS (Complementary Metal Oxide Semiconductor)

Sono diversi I fattori che determinano la qualità di una fotografia digitale e sono:

  • Qualità delle lenti ottiche
  • Sensore
  • Formato di cattura delle immagini
  • Sistema di elaborazione interno

La risoluzione della fotografia è determinata dai pixel, ossia punti, e rappresenta il più piccolo dettaglio della scena fotografica. La risoluzione influenza la nitidezza dell’immagine ma la qualità complessiva delle fotografia è determinata anche da fattori come la fedeltà cromatica (ossia la riproduzione dei colori) di ogni singolo pixel e la qualità delle lenti ottiche (da non confondere con l’obiettivo).

La formula matematica per calcolare il numero di pixel di un’immagine è determinata dal prodotto del numero dei pixel della base per quelli dell’altezza. Ad esempio, se un’immagine fotografica ha una risoluzione di 1,92 Megapixel, vuol dire che la sua dimensione è di 1600 x 1200 pixel. Il megapixel non è  altro che un multiplo del pixel e corrisponde a circa un milione di pixel.

Quando ci si reca presso un rivenditore per acquistare o vedere fotocamere digitali, la prima cosa di cui il venditore ci parla è appunto la risoluzione. Per esempio potrebbe proporci una fotocamere con una risoluzione di 10 Mpixel, che corrisponde ad un’immagine di 3600 x 2700 pixel. Siamo proprio sicuri che la risoluzione è 10 Mpixel?

In realtà se moltiplichiamo 3600 x 2700 la risoluzione è di 9,72 Mpixel e non 10. Come mai? Perché il valore indicato è approssimato per eccesso, in quanto una parte di pixel, quelli che si trovano sul contorno, sono pixel di servizio e servono a trasportare alcune informazioni relative all’immagine, come il tipo di esposizione o la luminosità. Quindi, se la fotocamera è 10 Mpixel, avremo in realtà un’immagine leggermente più piccola.

La maggior parte delle fotocamere digitali, cosiddette compatte, scattano fotografie in formato 4:3, ovvero il rapporto larghezza x altezza è di 4 a 3 (1600 x 11200 – 800 x 600), mentre le fotocamere più professionali, dette reflex, hanno la possibilità di impostare il formato a piacimento: sia in 4:3 che in 16:9 (come i moderni televisori LCD).